Da ormai molto tempo rifletto su quanto alla prova dei fatti un Mondo migliore non solo sia possibile, ma doveroso. Si sente fin troppo spesso la filastrocca dei diritti. Risulta invece tra i “dispersi” la parola DOVERI, con tutto quello che ne consegue.

Siamo 7 miliardi su questo pianeta, ed è evidente anche ai più distratti che con un numero di esseri umani così alto è necessario un cambio di paradigma collettivo per preservare non solo l’idea “romantica” del Pianeta, ma anche il più pratico spirito di sopravvivenza (individuale e della specie).

E’ notizia di questi giorni che la maggior parte delle fonti d’acqua del mondo (più o meno civilizzato) sia inquinato da microparticelle di plastica. Dimostrazione incontrovertibile che non si può mettere la polvere sotto il tappeto troppo a lungo.

Conosco molti che come me credono nella possibilità di vivere e cambiare in meglio il pianeta. Non è solo per altruistica scelta di sopravvivenza della specie. E’ invece per primo questione di “evoluzione” personale e, di rimando, collettiva.

Cedere ad una cultura del consumo infatti è schiavitù.

Non c’è libertà nell’assecondare la corsa al nuovo gadget, il nuovo vestito (o borsetta e scarpa), la TV più grande etc etc…

La ricetta al cambiamento passa attraverso la consapevolezza di valere indipendentemente dalle “cose” che ci circondano. Di poter godere di vere ricchezze che sono gratuite e alla portata di tutti quelli che hanno occhi per vedere e un cuore non ancora impacchettato in strati di pellicola da supermercato.

Diventa consapevole che puoi avere un impatto. Come?

  • Ogni volta che fai la spesa
  • Ogni volta che fai un viaggio
  • Ogni volta che decidi o meno di acquistare un nuovo prodotto
  • Ogni volta che ti relazioni con gli altri

Ogni volta che fai la spesa puoi:

  • Abbandonare definitivamente i cibi e prodotti lavorati (che sono buona parte dei contenuti dei supermercati, sono generalmente più cari e meno nutrienti) e riscoprire il piacere di cucinare provando ingredienti nuovi.
  • Ridurre il consumo di carni (tutte) e limitare il pesce a quelle specie non a rischio o non allevate a rischio della tua salute (evita il tonno e il salmone, ad esempio)
  • Scegliere cibo vero (a partire da frutta e verdura): sono sufficienti minori quantità e migliorano il tuo umore e la tua lucidità.
  • Selezionare prodotti per la pulizia con il più basso livello di chimica o produrli in casa
  • Andare, se possibile, in quei negozi che vendono i prodotti sfusi, così da ridurre l’impatto del packaging.

Informati sull’economia circolare, per comprendere che gli scarti di un processo sono la materia prima per altri bisogni.

Ogni volta che devi fare un viaggio puoi:

  • Capire se puoi usare un mezzo pubblico (col vantaggio di avere tempo per guardare fuori dal finestrino, parlare con gli sconosciuti, leggere un libro)
  • Verificare lo stato dell’auto (in primis la pressione delle gomme)
  • Organizzare ciò che devi portare con te, evitando il superfluo
  • Condividere il viaggio con altri (col vantaggio di conoscere persone nuove) usando ad esempio blablacar o un servizio di carsharing.

Ogni volta che decidi o meno di acquistare un nuovo prodotto puoi:

  • Chiederti se ti serve veramente, o se puoi usare qualcosa che hai già
  • Informarti su dove è stato prodotto e chiediti se alimenta lo sfruttamento di risorse e persone
  • Pensare a quante altre cose potresti fare con gli stessi soldi e se, fra una settimana, un mese e un anno quell’oggetto ti darà lo stesso piacere che ti da ora che lo vuoi acquistare
  • Evitare le ultime mode, a meno che queste non siano innovative in senso positivo per te e per il pianeta

Ogni volta che ti relazioni con gli altri puoi:

  • Parlare sempre in termini positivi
  • Evitare conversazioni basate su critiche, lamentele e giudizi sugli altri
  • Impegnarti a ispirare gli altri, aiutali a vedere sempre delle possibilità e delle opzioni
  • Selezionare bene le persone con cui ti associ e per quanto è nelle tue possibilità informa gli altri di tutto quello che può aiutarli a stare meglio.
  • Non diffondere notizie, informazioni negative ne prendere parte a polemiche o discussioni con persone negative (come dice un detto: ti portano al loro livello e ti battono in esperienza ;D).

Una tua singola azione alla volta, se orientata in queste direzioni, produce frutti inimmaginabili.

Life is an amazing journey. La Vita è un viaggio meraviglioso.

Fai la tua parte, e raccogli ogni giorno i frutti del tuo impegno!

Fai la tua parte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *